ALL’ACADEMY DELLA Colombera Golf Club si impara lo spirito di un gioco che fa bene alla vita,  a tutte le età

Si gioca per la maggior parte senza arbitro e non conta quanto si è competitivi, perché i giocatori si distinguono per cortesia, sportività, rispetto e lealtà, valori importanti più di ogni altra regola. E non è più un gioco d’èlite per soli senior. Il golf è uno sport per tutti quelli che condividono il suo “spirit of the game”, uno stato mentale, una sfida con sé stessi per essere migliori, sul campo, certo, ma anche nel modo di vivere le relazioni e l’ambiente che ci circonda. Il golf si può considerare uno strumento di crescita personale, perché allenare il proprio “swing” sul campo vuol dire allenare la propria capacità di concentrazione e determinazione. A contatto con la natura, in un contesto di pace e di relax, si impara a gestire  il proprio equilibrio mentale, con grande beneficio. É anche uno sport alla portata di tutti, a differenza di quanto si possa immaginare, e inclusivo. 

“Lo swing va insegnato tenendo conto dell’allievo che si ha di fronte  e delle  sue caratteristiche fisiche”,  ricorda il maestro Romolo Napoleoni,  allenatore di tanti campioni  e oggi responsabile  della golf academy presso il Colombera Golf Club di Castrezzato. La stagione 2024 del Colombera è stata presentata ufficialmente ad ottobre, nel corso di un evento che ha visto la presenza illustre di Costantino Rocca, campione noto soprattutto per la straordinaria vittoria contro Tiger Woods nella prestigiosa Ryder Cup del 1997. I dirigenti del Club, rilevato di recente da Borgosesia SpA, società milanese attiva nel settore della finanza immobiliare, hanno presentato i piani futuri e i fiori all’occhiello della nuova stagione, tra questi la Golf Academy, le cui iscrizioni per il 2024 sono già aperte.

Le lezioni, tenute da un team presidiato dai maestri Romolo Napoleoni e Stefano Betti sono rivolte a chi si affaccia per la prima volta a questo sport, ma anche a chi vuole affinare la propria tecnica e ai professionisti di alto livello che desiderano perfezionarsi. Per i neofiti, il percorso comprende dieci lezioni per imparare le regole di base sia del “putting”, sia del gioco corto sia del gioco lungo. Le lezioni si tengono sul campo pratica del Colombera con incluso l’accesso al campo e la relativa attrezzatura.  I corsi sono organizzati per piccoli gruppi, massimo cinque partecipanti (di età compresa fra gli 8 e i 14 anni) per riuscire a prestare la massima attenzione ad ognuno di loro, perché non si tratta solo di imparare uno sport. Le lezioni e le gare sono un’occasione unica per imparare valori fondamentali come il rispetto delle regole, il rispetto verso i propri compagni e il rispetto dell’ambiente che ci circonda. Tutto questo divertendosi, ovviamente. Al termine della scuola i più appassionati potranno iscriversi ai Summer Camp, corsi estivi della durata di una settimana, per imparare, giocare e fare nuove amicizie. Per i giocatori più esperti, si va dalle lezioni individuali alle Golf Clinic, che sono una o più giornate di focus su tecniche specifiche (anche attraverso l’utilizzo di supporti video), per migliorare il proprio gioco e soprattutto per risolvere definitivamente gli errori più classici che si commettono effettuando lo swing. A proposito di costi, nell’immaginario comune il golf è uno sport per pochi, professionisti con una certa età e portafoglio. Forse in passato lo è stato, ma oggi non è più così e il golf non è certo meno accessibile di tante altre discipline sportive. Il pacchetto di dieci lezioni per principianti assoluti, a partire dai giovanissimi che hanno compiuto otto anni, costa 250 euro e comprende le attrezzature. Per chi vuole dotarsi della propria sacca, per iniziare a giocare e continuare a livello amatoriale, la mezza serie di bastoni (un legno, un putter e quattro ferri) è sufficiente e spesso si possono fare piccoli affari acquistando attrezzature di seconda mano presso negozi specializzati o presso l’angolo pro-shop del Club, che quando capita tiene da parte ottime occasioni. Anche il dress code, cioè l’abbigliamento da tenere sul campo e presso la club house, non deve intimorire.  Nel tempo è diventato più informale, pratico e comodo. Risponde sempre a determinate regole, come ad esempio il divieto di indossare jeans o pantaloni da tuta, ma il senso è più quello della condivisione di un codice estetico di appartenenza al Club che rende merito all’eleganza dei modi, oltre che esteriore. 

I Maestri della Colombera Golf Club

Romolo Napoleoni

Romolo Napoleoni, maestro professionista di grande esperienza,“collezionista” di medaglie in prestigiosi circuiti italiani ed europei e allenatore di giovani campioni e promesse del golf. Da Senior è stato tre volte vice campione italiano: la prima volta dietro a Baldovino Dassù, la seconda a Costantino Rocca, la terza a Zeke Martinez. Nel 2008 partecipa al Campionato Nazionale Open e vince la medaglia d’oro come 1° Senior.

Stefano Betti

Stefano Betti ha iniziato la carriera sportiva all’età di 10 anni vincendo numerosi campionati. Ha fatto parte della Nazionale per poi passare al professionismo giocando subito nel Tour maggiore e arrivando per 3 volte nei primi 5 classificati del Campionato Nazionale Omnium. È stato allenatore FIG della squadra maschile e femminile formando più di 30 professionisti è ha ricoperto anche l’incarico di Presidente della PGAI per 15 anni e di Consigliere che tuttora ricopre.

Per tutte queste ragioni il golf si può considerare un’accademia di vita, un modo per imparare ad apprezzare il proprio potenziale e apprendere il piacere e i vantaggi del fair play, che in definitiva vuol dire vivere meglio con sé stessi e con gli altri.

“Descrivere La Colombera semplicemente in termini di buche non rende assolutamente l’idea di quello che è e del valore aggiunto che offre ai golfisti. La Colombera si contraddistingue per un forte senso di appartenenza dei soci, è un campo-giardino e un club per gli amanti del golf ‘senza etichette’, che vogliono divertirsi e stare bene.  Questo senso di appartenenza e convivialità sarà sempre favorito e coltivato”, assicura Moreno Barozzi, vice-presidente del Club. “Il golf – aggiunge Davide Schiffer, presidente del Club – è passione sportiva ma è anche un ambiente dove coltivare il proprio stile di vita. Per questo motivo siamo molto in sintonia con Drumohr, main sponsor della stagione 2024 e interprete ideale del mondo del golf, con la sua eleganza sofisticata e rilassata. È un esempio perfetto della nostra visione e del nostro approccio, volto alla ricerca di emozione e coinvolgimento.”  Dunque, quale migliore occasione del consueto scambio natalizio di doni per offrire l’opportunità di mettersi alla prova con una disciplina così ricca di benefici per la propria crescita personale, a qualsiasi età? Natura, relax, equilibrio, divertimento, conoscenza di sé stessi e rispetto per gli altri, senso di appartenenza.  Il golf è una grandissima opportunità ed una continua, appassionante scoperta.

www.colomberagolf.it

Borgosesia 1973

Borgosesia S.p.a. è una società quotata in Borsa Italiana attiva nel settore degli investimenti in assets alternativi nonché nella loro gestione per conto di investitori terzi. Di fatto è una holding industriale con competenze finanziarie e nel settore del real estate che punta a crescere specie completando o rivitalizzando progetti immobiliari, costituiti soprattutto da fabbricati residenziali in grandi centri urbani e turistici.

Nel 2022 il Gruppo ha chiuso con un valore della produzione di oltre 25,5 milioni di euro, un utile netto di 8,16 milioni, un Ebitda consolidato pari a 12,3 milioni e con un patrimonio netto di 63 milioni.

“Abbiamo deciso di investire nel rilancio di un golf club con caratteristiche uniche, sull’asse Brescia-Milano” spiega Davide Schiffer, amministratore delegato bresciano di Borgosesia e presidente del Club. 

“Il nostro obiettivo è sfruttare tutte le potenzialità del territorio sviluppando anche un progetto residenziale e ricettivo di alto profilo grazie al rinnovo dell’esistente struttura con la realizzazione di 30 camere, a cui ne verranno aggiunte 20 oltre alla costruzione di alcune ville.

Inoltre, Borgosesia prevede di portare a termine altri progetti sul territorio bresciano. In città sta per partire la riqualificazione del Piccolo Vittoriale di via Cantore e un palazzo storico in piazza Tebaldo Brusato. In provincia è prevista la riqualifica di una villa liberty (ex pensione Bellaria) a Gardone Riviera e lo sviluppo di una zona residenziale a Pieve di Tremosine”.

Total
0
Shares
Previous Article

Francesco Bettoni: sport invernali, lavoro e passione

Next Article

OLIVIA MESSINESE, il vero valore della professione immobiliare

Related Posts
Leggi di più

ELENA LANCINI

intraprendente con passione “Essere un’imprenditrice oggi significa avere molta passione per il tuo lavoro, guardare al mercato globale…
Leggi di più

Oreste Cosimo

il do di petto del tenore “La voce, per costituzione sua naturale, ordinariamente è divisa in due registri…
Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
ErrorHere