Balique, la nuova formula “d’amore” della Ross

Cucinare è un atto d’amore. Concetto che abbiamo infornato e sfornato attraverso la pagina instagram più amata di sempre: @cucinosano. Prendersi cura di se stesse, amandosi e valorizzandosi anche a colpi di lockdown è un nuovo atto d’amore che nasce questa volta dalla prodigiosa alchimia di @balique. “Cara Ross sei passata dalla mia cucina al mio bagno? Spiegami cosa è successo…”

Testo di Annalisa Boni immagini di Marco Fumagalli

Rossana, la Balique collection, Holly e Lucio

Per chi non la conoscesse lei è Rossana Dian, l’alter ego di tutte noi donne che, dentro e fuori lo schermo di uno smartphone, mette in pratica la più autentica quotidianità di ogni giorno. 

Lei è anche @cucinosano la pagina instagram che con i suoi 200 mila followers è riuscita a conquistare una posizione di grande rilievo nel cuore e nel quotidiano di tutte noi.

Oggi Ross, a cui sono legata da un profondo affetto, ha deciso di trasferire il suo sapere “reale” e non corrotto (e poi vi spiegherò il perchè) dai quattro fuochi della mia cucina ai “quattro” peli che ho in testa… Il risultato?

Chiome da urlo, proprio come la sua! 

Ross sei passata dalla mia cucina al mio bagno? 

Trasposizione inspiegabile… Raccontami cos’è successo…

É stato un passaggio quasi dovuto, ti dirò!  

Sulla mia pagina instagram, @cucinosano, ho sempre avuto la fortuna di potermi confrontare con moltissime donne, amo chiacchierare con loro e assorbire le loro incertezze, i loro bisogno e ogni piccola congettura che spesso popola nel pubblico femminile.

Da questo parlottio virtuale ho capito che tutte noi donne abbiamo una cosa in comune, qualcosa che va al di là della passione per la cucina, qualcosa che facciamo per noi stesse: la cura dei nostri capelli e l’ambizione nel voler possedere una chioma sana e bella. E il nesso è presto detto in quanto moltissime ragazze mi hanno confidato di impastare la pizza tenendo in posa la maschera per i capelli. Ma noi donne siamo così!

Negli ultimi tempi, inoltre, mi veniva sempre detto: “ma Ross ma che bei capelli che hai, come fai?” 

E non era per niente facile rivelare a loro il mio segreto da piccola alchimista in quanto non ho mai utilizzato un unico shampoo ma ho sempre amato miscelare più prodotti tra loro alla ricerca della combinazione perfetta. 

Inoltre esiste anche un altro “movente”, che non tutti sanno e nemmeno si immaginerebbero mai, io sono stata una parrucchiera e quindi per deformazione professionale ho sempre amato questa zona del nostro corpo. 

Com’è nata quindi la linea Balique? La tua linea!

Proprio di recente, una cara amica, mi incoraggiò ad abbracciare una nuova avventura, un progetto tutto dedicato alle donne perfettamente in simbiosi con una delle mie più grandi passioni: i capelli. 

Decisi quindi di accettare anche questa sfida (a dire il vero più per me stessa e per amore verso questa materia) perchè questo rappresenta un settore che ho amato tanto, una coccola che adoro concedermi nei miei momenti di “libertà” e poi perchè finalmente e concretamente avrei potuto donare a tutte le mie followers il segreto per conquistare una chioma sana. Decisi quindi di appendere le “padelle al chiodo”, ma solo per un attimo, approcciandomi al favoloso mondo dell’Hair Philosophy ma con un’attitudine veramente sana e estremamente “devota” a risultati consistenti.

Decisi quindi di affidarmi ad una seria azienda, leader nel settore professionale che, se all’inizio mi guardava quasi con sfiducia accolse poi positivamente il mio progetto. Iniziai a lavorare duro insieme a un tricologo e ad un chimico alla ricerca del rituale perfetto e credetemi è stato un “viaggio” davvero emozionante. 

Ma quindi è nato quasi per gioco?

No non direi per gioco. 

Innanzitutto non mi sono inventata tricologa da un giorno all’altro. Nella mia vita ho affrontato determinati studi in materia, anche in tricologia, nozioni che ho messo realmente in pratica per ben 15 anni nel primo periodo della mia vita aprendo un salone nel centro di Modena. 

Scelgo sempre di assumere un’enorme responsabilità per ogni cosa che faccio e penso di averlo ampiamente dimostrato con @cucinosano in questi anni, in fondo la regola è sempre la stessa ragazzi “noi siamo quello che mangiamo” e i capelli pure. 

Desideravo creare un prodotto perfetto, una linea dedicata alla cura dei capelli nata fondamentalmente dalle esigenze di ogni donna e ascoltando le vere necessità delle mie followers attraverso @cucinosano (cosa che poche aziende possono fare) sono riuscita a tradurre tutti questi bisogni in una nuova linea: Balique.

Ho scoperto ad esempio che molte donne lamentano punte secche e cute grassa, questo rappresenta un indicatore molto chiaro ovvero uno scorretto utilizzo dello shampoo. 

Ho capito che avrei dovuto formulare uno shampoo ideale per tutti i tipi di capelli e infondere al contempo una serie di insegnamenti fondamentali che nessuno oggi è in grado di comunicare. Ne parlavo proprio qualche settimana fa con la mia cara amica Clio Mackeup: tutti intitolano i propri tutorial alla cura del trucco ma mai nessuno ai capelli.

Inoltre da consumatrice ho deciso di annientare politiche di mareting aggressive e un pò “romanziere” per diffondere uno stile di vita che punta tutto sulla verità perchè ogni euro che abbiamo nel nostro portafoglio è importante e non va buttato.

É necessario, in questo senso, saper distinguere un prodotto cosmetico da un prodotto proveniente della grande distribuzione e da un un prodotto curativo, facendo attenzione a non cedere a garanzie un po’ annebbiate. 

Il prodotto curativo lo suggerisce un tricologo e lo si acquista in farmacia e tutte le patologie connesse devono essere sostenute e raccomandate da un medico. 

Io non mi occupo pertanto di forfora, perdita di capelli e altre mille promesse, io mi occupo di mantenere i vostri capelli sani.

Qual è Ross il problema che ci accomuna?

Dobbiamo idratare, è solo così che riusciremo a risolvere gran parte dei nostri problemi ma dobbiamo anche imparare a capire che cos’è il marketing e che cos’è la reale funzionalità di un prodotto.

“Io sono la miglior parrucchiera di me stessa”, 

è questo il tuo pay-off?

In realtà sì, prova a ricordare il primo lunghissimo lockdown.

Noi donne siamo rimaste barricate nelle nostre case dilettandoci e dipanando i nostri pensieri a colpi di sfornate e di intrugli estetici. Lavare i capelli, da sole, nelle nostre case rimaneva la coccola più ambita. Io stessa quando entro nel mio bagno amo lasciarmi accarezzare dai profumi e dalla morbidezza dei miei capelli. Per questo motivo ho creato una linea da utilizzare durante quei brevi momenti di privacy che ogni donna ama concedersi formulando un prodotto ricco di nutrienti, non aggressivo, senza parabeni e soprattutto spoglio di “false promesse”.  

Ma sfatiamo un mito: è vero che tagliare i capelli li rinforza e li fa diventare più lunghi?

A Modena ero famosa perchè non tagliavo i capelli ma li curavo. Al di là di suggerimenti lunari e tagli compulsivi è bene chiarire una cosa, il capello cresce per genetica e cresce di più in base a ciò che si mangia, è il metabolismo a detenere lo scettro del potere e anche in questo caso posso affermare che: “noi siamo quello che mangiamo”.

Ma quindi Ross cosa devo mangiare per evitare di mettere le extension ogni quattro mesi?

Innanzitutto prevedi di mettere in atto un ottimo lavoro sui tuoi capelli perchè quando le toglierai dovrai intervenire efficacemente. Ci sono degli alimenti che aiutano il nostro corpo a mantenere il bulbo pilifero sano, uno di questi è il miglio, così come tutti i cereali come quinoa, orzo farro, ingredienti ricchi di ferro e ideali soprattutto per noi donne. É necessario inoltre mantenere il fegato sano perchè tutto il corpo ne possa giovare, per mettere in atto questa routine è fondamentale assumere ogni giorno una piccola dose (30/40 g) di verdure amare prima di mangiare come rucola, radicchio e insalata belga, attraverso questi piccoli accorgimenti noterete un immediato beneficio. Questi sono tutti segreti che ho testato in prima persona.

Qual è stata la risposta delle tue followers quando all’alba del black friday hai finalmente aperto la vendita dei prodotti Balique?

La risposta è stata importante e inaspettata. Sono ancora incredula per il volume degli ordini e per la stima che mi è stata riservata. Questo grande progetto è stato condiviso in ogni sua evoluzione con le mie followers di @cucinosano ed è stato meraviglioso emozionarsi per questa fantastica partecipazione. Ho deciso di lanciare i prodotti Balique con uno sconto speciale perchè sono assolutamente convinta che in un momento delicato come quello che stiamo attraversando ogni donna ha il diritto di potersi regalare un prodotto professionale e di altissima qualità come Balique, ogni donna ha il diritto di sentirsi bella.  

Poi diciamoci la verità non siamo nate ieri, siamo state in un certo senso sempre trattate come delle Barbie crystal da un marketing aggressivo e privo di fondamento, io ho cercato con Balique di far parte del “coro” di quelle consumatrici che hanno bisogno di nutrire ancor delle certezze in un prodotto, delle certezze che per di più hanno un valore, un valore che viene speso e non lavato via a suon di false promesse. La mia parola d’ordine è responsabilità, questo prodotto vuole garantire al nostro ambiente rispetto, voglio essere sana nel dare e non solo nel mangiare, ho cercato un packaging al 100% made in Italy, completamente fatto in canna da zucchero, proprio per donare coscienza e rispetto a tutta la filiera Balique. Questa è stata una scelta responsabile per me.

Io demonizzo il silicone e tu?

Mah, non è proprio sempre da demonizzare il silicone, in realtà nella parte finale della messa in piega, quello che chiamiamo finish aiuta a chiudere le squame per evitare che nel capello possa penetrare smog, sole, freddo, elettricità statica eccetera. Nello stampo e nella maschera i siliconi è meglio sicuramente non inserirli come ingredienti perchè è necessario rendere il capello poroso per lasciar assorbire tutti i principi attivi contenuti nei prodotti.

Il capello di cosa ha bisogno?

Il capello ha bisogno di qualcuno che ti spieghi come trattarlo. Con piccoli accorgimenti attraverso Balique voglio condurre le donne a diventare le migliori parrucchiere di loro stesse, un concetto che va al di là dei prodotti che vendo attraverso lo shopping online ma che si nutre di consigli utili, di turorial e perchè no di confronti diretti. 

Possiamo dire che il grande successo di @cucinosano ha tenuto a battesimo @Balique?

Sì assolutamente sì. Io non ho lanciato un prodotto ho fatto un “avanzamento lavori” di un qualcosa che avevo in realtà già fatto. La nuova moneta sul web è la credibilità, io a questo valore ho dedicato la vita, sono sempre entrata nella casa delle donne con assoluta lealtà e verità. Credo infatti che attraverso un corretto e responsabile utilizzo dei social la verità vinca sempre. Non sono una ragazzina e non sono una fashion blogger che ha bisogno di fare business a suon di codici sconto, a 48 anni non butto via la mia credibilità e amo essere così, nel bene e nel male, tante persone mi hanno attaccato e mi attaccano tutt’ora per ogni piccolo o grande cavillo ma questo è il prezzo che devo pagare. 

Pensa che mi attaccano tutt’ora perchè i miei cani sono di razza e non provengono da un canile. Mi ammoniscono perchè mangio pollo e non sono vegana. Attraverso i social sei sempre sotto la lente d’ingrandimento.

Ultimamente nel presentare il team di Balique mi hanno “incriminata” addirittura di sessismo perchè ho chiamato gli uomini per nome e le donne per soprannome. La gente purtroppp non conosce, ma del resto non può saperlo, quelli che sono i miei obiettivi morali, sostenuti da importanti azioni e poche parole. Non sono il tipo che lo pubblicizza ai quattro venti, tutte le varie campagne che ho sostenuto per tutelare le donne, collaborando attivamente con Michelle Hunziker e Maria Grazia Cucinotta sono avvenute in “silenzio” e non sotto i riflettori. 

Preferisco fare piuttosto che raccontare e le persone dovrebbero imparare a essere meno feroci.

In fin dei conti noi donne, tolto il tacco a spillo e il rossetto rosso, amiamo quasi sempre ritrovarci nelle stesse certezze e i due luoghi che più ci appagano rimangono sempre una cucina e un bagno, in questi ambienti ci ritroviamo tutte uguali e con gli stessi problemi, cosa ne pensi a riguardo?

Sì e proprio in quel momento dobbiamo imparare a guardarci e a considerarci bellissime, con i nostri pregi e i nostri difetti. Noi donne abbiamo la fortuna di possedere molti modi per sentirci belle, anche con un turbante in testa. A volte mi guardo allo specchio e mi dico “ma quand’è che sono passati tutti questi anni”? E in quel momento ricordo a me stessa che nonostante il trascorrere del tempo, inesorabile, ho fatto tanto per me, e talvolta sono proprio quelle rughe a raccontarlo. 

Dobbiamo sentirci belle. 

Il tempo in fondo, è meritocratico per tutti. 

 da BRE magazine, dicembre 2020

Shop-online: www.balique.it

Total
0
Shares
Previous Article

Paci Contemporary Channel

Next Article

Come hanno reagito le realtà locali a questo difficile 2020?

Related Posts
Leggi di più

Clara per Clara

“una serata all’insegna della rinascita: è nell’armonia che puoi ritrovare il sogno” Benvenuti nel mondo dei sogni, circondati dall’atmosfera…
Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
ErrorHere