BRIXIA FUTURA 20 23

“Brixia Futura 20 23” una penna che vuol essere un elogio alla mia città dal carattere prevalentemente industriale che non  dimentica le sue radici storiche” Per conoscere meglio questa penna che sta già facendo parlare di sé abbiamo incontrato nel loro  negozio Maurizio Abrami e la moglie Maria Lazzaroni, le anime di “Lazzaroni gioielli per scrivere” di Corso Palestro a Brescia.

Maurizio raccontaci di questa Brixia futura 20 23.  È una nuova penna che nasce nell’anno in cui Brescia viene celebrata  Capitale della Cultura in condivisione con Bergamo. Mi sono ispirato al Tempio Capitolium, patrimonio dell’UNESCO, e alla Vittoria Alata, simbolo cittadino di rinascita.  Il corpo, interamente realizzato in una resina speciale a due colori, tornita e levigata attingendo alla memoria delle antiche colonne ioniche restaurate del Tempio Capitolino, poggia sul Fondello  a forma di bicchiere medievale. In metallo rodiato impreziosito da incisioni di antichi fregi, incorpora il rovescio del “Grosso” la prima moneta bresciana coniata a partire dal 1183. Sul pennino in oro 14Kt interamente rodiato, la Vittoria Alata fa capolino  in una precisa incisione al tratto;  illumina la mente e guida la mano che scrive.  Il cappuccio la protegge. Anche qui la Vittoria Alata continua a svelarsi in tutta la sua bellezza. Le sue ali, trasformate e plasmate da una fusione a cera persa, si mostrano e si trasformano nel fermaglio, strumento utile a trattenere la penna nel taschino. Ma non è solo questo!   Nella piccola scultura che forma la clip si fonde anche la Freccia 1000 Miglia, un altro marchio di fabbrica per cui Brescia è nota in tutto io mondo, e la silhouette di una libellula. Se La Vittoria Alata è simbolo cittadino di rinascita la libellula è simbolo di immortalità.

Da qui il nome: BRIXIA FUTURA “L’oggetto rimanda al passato lo strumento scrive il futuro”. Un doveroso ringraziamento va a tutto lo staff della rinata Delta che mi ha assecondato nel progetto realizzando la collezione nel migliore dei modi. Un ringraziamento speciale va al Cavalier Nino Marino, amico storico, e all’Ing. Gianfranco Raimo che, in  produzione, ha saputo interpretare al meglio i miei disegni.   La fodera esterna in cartoncino rosso (il colore della passione e della 1000 miglia)  avvolge la preziosa scatola di legno dove la penna  riposta a mò di gioiello. La collezione è prodotta in Edizione limitata a 223 esemplari sia in versione stilografica che  in  versione roller. Alla stilografica è abbinato ad un flacone inchiostro Lazzaroni gran riserva rosso come la fodera.  Vi piace? volete toccarla? provarla? 

La trovate da:  Lazzaroni Gioielli Per Scrivere  corso Palestro 33 C, Brescia.  

Total
0
Shares
Previous Article

VESCHETTI arte, bellezza, eleganza e storia 

Next Article

CICLICI Moti d’animo

Related Posts
Leggi di più

Paolo Coglio

Giovane imprenditore di successo, Paolo Coglio raccoglie il testimone della quarta generazione di imprenditori dell’azienda Forelli Pietro s.r.l.…
Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
ErrorHere