DALL’ESPERIENZA AL SUCCESSO: dialogo con i Broker di Remax Home District

Entriamo nel cuore dell’agenzia immobiliare più grande di Brescia e provincia per scoprire i segreti dietro il loro straordinario successo. Dalle risposte di Lodovico De Rossi e Francesco Nuccio, cerchiamo di comprendere le dinamiche mutevoli del settore e otteniamo preziosi consigli che possono tracciare il percorso di chiunque sia coinvolto nel mondo degli affari immobiliari, un viaggio avvincente guidato dalle voci autentiche e competenti di coloro che si sono affermati come leader in questo campo affascinante.

Qual è la storia di Remax Home District dall’inizio della sua attività? Come è nata l’idea di creare l’agenzia e quali sono stati i primi passi fondamentali?

REMAX Home District è nata quasi 15 anni fa, esattamente nel 2009, da un’idea mia (Lodovico De Rossi n.d.r.) e di Francesco Nuccio. Ci siamo conosciuti durante il corso per diventare agenti immobiliari e da lì siamo andati avanti insieme.  Abbiamo aperto l’agenzia in via Trieste, successivamente ci siamo trasferiti in un ufficio a Brescia Due, poi, 8 anni fa la svolta: siamo entrati a far parte del gruppo REMAX, un brand internazionale, proveniente dagli Stati Uniti, noto per il suo forte orientamento al marketing, alla pubblicità e alla formazione.

Come avete visto l’evolversi dell’agenzia nel tempo, dalla sua fase iniziale fino a diventare quella che è oggi?

L’evoluzione è stata costante e questo ci ha permesso di strutturarci correttamente nel tempo e di capire quali erano i punti chiave su cui investire. Abbiamo capito che da soli non si poteva andare lontano; l’unione effettivamente fa la forza, così è nata l’idea di iniziare a reclutare nuove leve massivamente per dare l’opportunità anche a persone che non avrebbero mai pensato di diventare un consulente immobiliare.Devo essere sincero, rispetto a quando abbiamo iniziato io e Francesco, il lavoro del consulente immobiliare è completamente cambiato. Oggi il consulente deve essere in costante formazione ed essere sempre aggiornato, nel mondo immobiliare fino a qualche anno fa era raro, oggi è assolutamente indispensabile.

Come definiresti la filosofia di Remax e quale significato ha far parte del vostro grande team?

La filosofia di REMAX è per me vicente perché si identifica con il concetto della collaborazione, sia interna che esterna. È una sorta di studio associato in cui tutti partecipano alle spese della struttura, consentendo investimenti in formazione, consulenza, marketing e pubblicità. Questi potenti “strumenti” aumentano di molto le possibilità di successo per chi lavora in REMAX. Oggi, se sei da solo, non riesci ad affrontare tutte le sfide che il mercato ti pone: l’unione e la collaborazione sono la chiave per il successo.

È necessaria un’esperienza specifica nel settore immobiliare per diventare parte integrante del team Remax, ci sono opportunità anche per chi è alle prime armi? 

Noi, avendo basato quasi totalmente la crescita dell’azienda sulla formazione, abbiamo creato due percorsi specifici: uno per chi è già un agente immobiliare e uno per chi si affaccia per la prima volta a questo settore. È un’opportunità sia per chi ha già esperienza che per chi è alle prime armi.

Guardando al futuro, quali prospettive e strategie avete delineato per il 2024? Ci sono particolari obiettivi e aree di crescita su cui state concentrando i vostri sforzi per il nuovo anno?

Guardiamo con ottimismo al 2024, nonostante il settore immobiliare stia attraversando un forte cambiamento dovuto a diversi fattori, principalmente incide la difficoltà crescente nell’accesso al credito da parte degli acquirenti. Questa dinamica ha concorso ad una riduzione della capacità della spesa individuale, determinando una temporanea attenuazione nella crescita dei prezzi, fenomeno comune in un mercato ciclico come quello immobiliare. Per affrontare queste sfide, le nostre strategie per il 2024 si concentreranno sulla formazione, con il lancio della REMAX Academy che offrirà programmi specifici sia per chi proviene da settori diversi, sia per coloro che sono già affermati nel settore. Parimenti, concentreremo le nostre risorse e sforzi nel reclutamento, avendo fissato un ambizioso obiettivo per il biennio 2024/2025. Riteniamo che concentrare le nostre energie in queste direzioni ci posizioni in modo favorevole per affrontare le sfide e capitalizzare sulle opportunità emergenti nel mercato.

Guardando al passato, c’è qualcosa che avreste fatto diversamente all’inizio? Quali consigli avreste voluto ricevere?

Riflettendo sul nostro percorso, riteniamo che il decisivo cambio di rotta sia avvenuto con l’ingresso nel contesto di un brand internazionale come REMAX. Questa transizione ha comportato un significativo cambio di mentalità, ci siamo resi conto che, continuando come agenzia tradizionale, sarebbe stato difficile progredire, considerando l’evoluzione del mercato. L’unica opportunità per affrontare le mutevoli dinamiche del mercato era diventare parte di questo grande gruppo globale. Ci rendiamo conto ora dell’importanza di avere la consapevolezza di poter realizzare qualcosa di grande, siamo soddisfatti dei risultati sin qui ottenuti, anche se mi sarebbe piaciuto avere sin da subito questa sicurezza del nostro potenziale, ma d’altra parte questo fa parte dell’esperienza che si matura strada facendo. Un consiglio che avremmo voluto ricevere? Quello di entrare a far parte di REMAX molto prima!

www.home-district.it

Total
0
Shares
Previous Article

Francesco Veneziani, dinamicità e sguardo ambizioso al futuro 

Next Article

Villa Lina, la nuova casa per la terza età che non vuole invecchiare mai

Related Posts
Leggi di più

Giuseppina Fontana

Dalla pelle di argilla all’anima Ha scritto Giovanna Galli che la bresciana Giuseppina Fontana ha un’autentica vocazione per…
Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
ErrorHere