É l’era degli house organ

Scoppia l’era dei magazine cartacei e digitali dedicati alle imprese, Bottega Veneta tra i pionieri

Essere online senza usufruire dei social network. Sembra questa la nuova ‘mission impossibile’ di Bottega Veneta che, a sorpresa, ha appena lanciato il primo numero del suo magazine digitale intitolato Issue 01. La pubblicazione avrà cadenza trimestrale e sarà condivisa in concomitanza con l’arrivo delle nuove collezioni in boutique. Un’operazione coerente con la strategia controcorrente del direttore creativo Daniel Lee che, proprio ieri, ha dichiarato al The Guardian: “I social media rappresentano l’omogenizzazione della cultura. Tutti guardano lo stresso flusso di contenuti. Un enorme quantità di riflessioni viene incarnata in quello che faccio, e i social media lo semplificano eccessivamente”.

Issue 01 si compone di una miriade di immagini e video realizzati in collaborazione con quasi 30 contributors. La voce della cantante Neneh Cherry racconta la registrazione dell’ultima sfilata del brand a Londra. La rollerskater Oumi Janta pattina a ritmo di musica dance illuminata da luci stroboscopiche. Il digital journal comprende anche una serie di scatti che coinvolgono la fashion designer e fondatrice dello storico negozio londinese Biba, Barbara Hulanicki. La top model Mariacarla Boscono indossa ovviamente le creazioni di Bottega Veneta nei ritratti di Jonathan Frantini. Il fotografo svizzero Walter Pfeiffer immortala l’étoile Roberto Bolle mentre Derek Blanks filma la rapper Missy Elliott che canta la celebre hit degli anni 90 ‘Hot boyz’. Per la fruizione di Issue 01 occorre prendersi del tempo, alcuni contenuti sono immediati altri invece necessitano di maggiore attenzione. Gli elaborati finali sono ironici, artistici e poco convenzionali per un luxury brand. “C’è un bullismo da parco giochi nei social media che non mi piace. Invece, volevo fare qualcosa di gioioso. Non siamo solo un brand, siamo un team di persone che lavorano insieme e non voglio colludere in un’atmosfera negativa”, ha spiegato alla testata inglese Lee.

Bottega Veneta aveva stupito quando, all’inizio dell’anno, aveva improvvisamente lasciato le piattaforme social. Addio agli account Instagram, Facebook, Twitter e successivamente, anche Weibo. Un progetto editoriale dell’artista concettuale Rosemarie Trockel aveva illustrato la collezione P/E 2021 della griffe, ma Issue 01, grazie alla pluralità di voci e al formato digital, rispecchia ancora di più la volontà di raccontarsi in maniera inedita, ancora una volta lontano dalle tempistiche dei social network. Una strategia quasi anacronistica che, all’immediatezza di un video su Tik Tok, preferisce la cadenza editoriale tradizionale, accuratamente riveduta per i nuovi linguaggi web.

Nel 2020, il marchio del gruppo Kering ha registrato vendite pari a 1,21 miliardi (+3,7%), con 375 milioni (+15,7 per cento) nell’ultimo trimestre.

(Fonte: www.pambianconews.com)

Total
9
Shares
Previous Article

Il tuo sito internet a Brescia? Scegli PUBLIMAX

Next Article

Rosario Rannisi

Related Posts
Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
ErrorHere