TRANQUILLI 1891®: la Cultura Orafa divenuta un grande brand

TRANQUILLI1891® non è unicamente riconducibile alle prestigiose boutique magistralmente dirette da Ghigo e Nicola Tranquilli, calate nel cuore storico delle più rinomate piazze gardesane ma è oggi un trend, un marchio di altissima qualità, un brand di tendenza, quell’accento prezioso che ogni donna e ogni uomo vorrebbero indossare, per brillare non solo di splendore ma anche di autentica esclusività, cultura e fascino, traduzione più pregevole della parola valore.

Tranquilli non è solo una storia di passione e di valore tramandata da padre in figlio ma unpatrimonio memorabile che dal 1891, grazie all’intraprendenza del suo fondatore Giuseppe, oggi brilla ancora  tra le mani di Ghigo e Nicola Tranquilli, quarta generazione di una dinastia orafa.Una storicità leggendaria che accolse nelle rinomate boutique gardesane anche personaggi illustri come Gabriele D’Annunzio. Oggi quel prestigio, cullato da ben 132 anni di storia, eccelle nelle cinque boutique di Salò, Desenzano e Sirmione a marchio Tranquilli1891®, oggi un brand internazionale di grandissimo valore.Preparazione, intraprendenza e capacità di individuare vision e stili, custodi di fascino e tendenze, hanno reso negli anni Ghigo e Nicola Tranquilli due gemmologi d’eccezione, specializzati nel raffinato ed esclusivo mondo delle pietre preziose ed in particolar modo del diamante. É proprio quell’innata attrazione per le gemme che li conduce a scegliere pietre uniche e introvabili, che tra le loro mani diventano inevitabilmente creazioni inimitabili e di rara bellezza.Un gioiello Tranquilli1891® è erede di un valore esclusivo, un heritage facilmente distinguibile ma sapientemente plasmato sui tempi, sulle mode e su quel concetto di fascino eterno che ognuno di noi desidera sentirsi proprio: il gioiello. Ecco che un gioiello Tranquilli1891®  non solo diviene traduttore di quel prestigio più puro donato da una materia prima d’eccezione ma il perfetto interprete di uno stile unico, quintessenza di raffinatezza, eleganza, classe e unicità. Il gioiello, con il suo charme e il suo valore, è protagonista indiscusso dello stile della Maison, che attraverso le sue boutique calate nel cuore storico di Salò, Desenzano e Sirmione ha da sempre incantato ogni visitatore divenendo inevitabilmente emblema di splendore.

Intervista a Ghigo e Nicola Tranquilli. Fascino indiscutibile e rara bellezza. 

Cosa significa possedere e indossare un gioiello Tranquilli1891®? É una scelta dettata dall’inconscio. É molto facile innamorarsi del bello, proprio come D’Annunzio ci insegnò, colui che cercò di vivere la propria vita come un’opera d’arte. Noi, la Famiglia Tranquilli, siamo un po’ così, eterni innamorati del bello, del raro, dell’esclusivo a tal punto da renderlo il proprio stile di vita. Le nostre boutique ed il nostro preparatissimo team, sempre pronto ad accogliere la clientela con grande serietà ed eleganza, trasmettono proprio queste sensazioni a chi entra da noi anche solo per curiosità.

Cosa vi contraddistingue dai competitors? Le nostre boutique oltre ad ospitare i più importanti brand di gioielleria e orologeria, presentano il marchio Tranquilli1891® oggi  brand registrato, divenuto perfetto interprete della nostra lunghissima esperienza, del valore di gemme di rara bellezza e di uno stile in grado di affascinare un pubblico sempre più esigente e sensibile ai nuovi dictat.

Come nascono le Vostre collezioni? Le nostre collezioni seguono un fil rouge particolarmente amabile. Se la classe è l’unico denominatore comune è la nostra interpretazione e l’amore verso stili differenti a disegnarne la bellezza. Le più classiche come KATE, FEDINE e TENNIS sono un must have, quell’evergreen che permette di non sbagliare mai soprattutto se il gioiello viene acquistato per un regalo o per celebrare un momento speciale. Altre collezioni nascono semplicemente da un’idea, un’intuizione. Tutte le collezioni Tranquilli1891® nascono nel  nostro “laboratorio di idee”, custode di disegni, modelli e prototipi che una volta definiti vengono poi realizzati.

Quali sono le collezioni più amate anche in vista del prossimo Santo Natale? Le nostre collezioni si suddividono in “Trendy”, “Iconiche” e “Classiche”. Tra le “Iconiche” amiamo particolarmente la serie CONTRASTI e NOVE, collezioni in cui il colore e la raffinatezza di pietre come ametiste, topazi e zaffiri sono protagonisti.  LEAMON LEAF, la collezione a cui avete dedicato la copertina di questa rivista, è stile e fascino sotto i riflettori, un disegno esclusivo della Maison Tranquilli1891® che interpreta il gioiello “floreale” unendo le forme del fiore, delle foglie e del frutto del limone, forte simbolo d’amore, di vita e grande omaggio al nostro bellissimo lago di Garda. Una collezione che insieme a ONDE amiamo in modo particolare e che ha ricevuto notevoli consensi dai nostri clienti. NEST è stato una scommessa, la nostra voglia di sperimentare con materiali nuovi e giocare con il colore di pietre speciali affiancate al titanio. NEST è senza dubbio evoluzione ed innovazione. Anche i SOLITARI rappresentano da decenni uno dei nostri must più apprezzati.  Oggi possiamo ritenerci un punto di riferimento per l’acquisto di diamanti di qualità, grazie alla profonda conoscenza dei migliori fornitori e avvalendoci delle nostre competenze gemmologiche oltre all’aver disegnato montature che ne esaltano al massimo la bellezza e la luce. Per vedere tutte le altre nostre creazioni vi suggeriamo di seguirci sulla nostra pagina Instagram Tranquilli1891 e sul nostro sito www.tranquilli1891.com

Ghigo quale è la tua collezione preferita? É difficile sceglierne una sola. Siamo padri di ogni collezione  che curiamo nel minimo dettaglio, che idealizziamo, disegniamo e creiamo e che di conseguenza, amiamo moltissimo. Piuttosto ci sono collezioni delle quali apprezzo maggiormente le gemme utilizzate.

Quindi Ghigo qual è la tua gemma preferita? I granati in generale. Più di tutti i verdi, il Demantoide e la Tzavorrite e nei colori arancio, Spessartite e Essonite e tutte le tormaline.

E tu Nicola quale gemma preferisci? Lo zaffiro nelle sue gradazioni e le tormaline nelle varietà verdi e azzurre.

E tra le gemme più preziose? Sicuramente il diamante; per questo motivo ricerco sempre i più bianchi nella scala dei colori, incantato dalla loro rarità.  Rimango inoltre affascinato dalla perfezione del taglio esigendo dai nostri fornitori internazionali solo i diamanti con taglio ideale, perché sono proprio le sfaccettature più rigorose e simmetriche fra di loro, a conferire al Diamante la maggior lucentezza.

A proposito di pezzi unici? Nostro padre ci ha lasciato una grande eredità: una vasta rete di fornitori esteri dai quali reperiamo gemme particolari e rare, con le quali realizziamo poi gioielli unici. A volte queste gemme restano ferme mesi in attesa di trovare l’ispirazione per realizzare la montatura perfetta. Accade anche che partendo da vecchi gioielli “della nonna” studiamo insieme al cliente nuove versioni per renderli moderni e portabili. Ne è un esempio la collezione ADUA nata dal rifacimento di un vecchio anello lasciato dalla nonna alla nipote. Il risultato finale ci ha talmente sorpreso ed emozionato che abbiamo deciso di creare un’intera collezione.

Dove producete i vostri gioielli? La produzione della nostra gioielleria è a Valenza (AL) dove i migliori artigiani e maestri orafi del mondo si tramandano l’arte orafa di generazione in generazione.

In un mondo così attento alla sostenibilità come vi comportate? Acquistiamo diamanti solo provenienti da paesi che hanno firmato il Kimberley Process (KPCS) e per tutte le altre gemme richiediamo che i nostri fornitori abbiamo le adeguate certificazioni che tutelano il territorio e il lavoro di chi estrae la materia grezza.

Nicola cosa ti affascina di più del tuo lavoro? L’essere in grado di soddisfare le esigenze dei nostri clienti, cercando di stupirli proponendo gioielli ricchi di fascino, sempre ricercati  nei particolari, nei dettagli, nelle rifiniture; questo perché sono innamorato e costantemente alla ricerca di soluzioni innovative. Nella produzione dei nostri gioielli, per migliorare il design, ma anche la cura della finitura, con una particolare attenzione alla fase dell’incassatura delle gemme. L’incassatura, ovvero il fissaggio della gemma al gioiello, è infatti la sfida costante, perché conferisce ai nostri preziosi luminosità, piacevolezza, ma soprattutto comfort e sicurezza per chi li indossa.

Come vi piacerebbe che si evolva la vostra azienda nei prossimi anni? Ci piacerebbe avere la possibilità di presentare, ad un pubblico sempre più vasto anche a livello internazionale,  le nostre creazioni, e riuscire così a coinvolgere maggiormente il cliente nella realizzazione di pezzi unici personalizzati, rendendoli complici, e quindi partecipi, di tutto il percorso di realizzazione dell’oggetto: dal disegno, alla forma della cera alla scelta delle pietre.

Total
0
Shares
Previous Article

Pillole cinofile e di cinofilia: Abbaiare stanca

Next Article

DOTT. ARENA“ALLERGICO ALLE DIETE”®

Related Posts
Leggi di più

Mariaelena Samperi

anima travolgente, visionaria, folk, ma anche un po’ gipsy. La perfetta cittadina del mondo che percorre la “passerella”…
Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
ErrorHere